Home page
 


Links
Home page
ARTIST'S INFO
Yuri Goloubev 


 
Musicisti come Goloubev al mondo sono davvero pochissimi. Dopo aver raccolto consensi in
tutte le parti del globo nella sua prima vita da musicista classico, suonando ed incidendo per
EMI e SONY (con una di queste incisioni nominata per Grammy), con nomi come Rostropovich
e Bashmet, Galway e Quasthoff, dopo essersi trasferito in Italia nel 2004, si rivolge completamente
verso il jazz. Attualmente si può vedere Goloubev partecipare ai più prestigiosi festival,
come Umbria Jazz e London Jazz Festival, Montreux Jazz Festival e North Sea Jazz, e pubblicare
album jazzistici per etichette musicali talmente importanti come Universal e ACT. La qualità
della sua scrittura, accanto alla straordinaria padronanza dello strumento, ne fanno uno strepitoso
musicista che pubblico e critica non si stancano mai di apprezzare.
Nato a Mosca nel 1972. Nel 2004, trasferitosi in Italia, si dedica esclusivamente alla musica jazz.
Si è laureato in contrabbasso nel 1995 presso il Conservatorio Caikovskij di Mosca, dove
ha studiato anche composizione. Nel 2002 è stato il più giovane contrabbassista russo ad
aver ricevuto dal Governo Russo il prestigioso titolo di “Artista ad Honorem della Federazione
Russa”.
Dal 2007 al 2009 insegna al Centro Professione Musica (CPM), Milano, dal 2010 è professore
di contrabbasso jazz presso il Conservatorio Statale F. Bonporti (Trento).
Collaborazioni con grandi jazzisti quali Kenny Werner, Enrico Pieranunzi, Gwilym Simcock,
Tim Garland, Stan Sulzmann, Rick Margitza, Tullio De Piscopo, Rosario Giuliani, John Law,
Paul Bollenback, Mike Serin, Miles Griffith, Shawnn Monteiro, Bill Smith, Klaus Gesing, Wolfgang
Muthspiel, Julian Arguelles, Claudio Fasoli, Giovanni Falzone, Paolo Fresu, Francesco
Bearzatti, Fabrizio Bosso, Michael Rosen, Benjamin Henocq, Mahnu Roche, Asaf Sirkis, Ron
Horton, Guido Manusardi, Bebo Ferra, U.T. Gandhi, Glauco Venier, Andrea Dulbecco, Gabriele
Mirabassi, Massimo Manzi e moltissimi altri.
Appare sui palcoscenici di importanti jazz festival come London Jazz Festival, Bangkok
Jazz Festival, Leverkusener Jazztaege (Germania), Perth Festival (Australia), Umbria Jazz
(Italia), North Sea Jazz (Olanda), Iseo Jazz (Italia), Piacenza Jazz Fest (Italia), Loulé Jazz Festival
(Portogallo), Boheme Jazz (Russia), St.Petersburg Jazz Spring (Russia), Saalfelden Jazz
Festival (Austria), Jazz Carnival (Ucraine), Jazzahead (Germania), Brecon Jazz Festival (Inghilterra),
Estival Jazz Lugano (Svizzera)...
Ha partecipato a più di 80 registrazioni CD e ha scritto numerosi brani jazzistici e da camera,
come anche trascrizioni che sono state pubblicate in Russia, Germania e negli Stati
Uniti. Ha inoltre tenuto master-classes negli Stati Uniti, in Gran Bretagna, Irlanda e Italia.
Gli hanno dedicato ritratti riviste e giornali come Harper’s Bazaar, All About Jazz USA, Jazz
Magazine, Jazzit, Corriere Della Sera, La Stampa e molti altri.
Il primo premio nel Concorso Nazionale degli studenti gli ha portato a diventare Primo
Contrabbasso di “Ensemble XXI” Orchestra da Camera (1990 - 1991) diretta da Lygia O’Riordan;
nella stagione 1991 - 1992 si esibiva con l’orchestra del Teatro Bolshoi di Mosca e
dal 1992 al 2004 è stato Primo Contrabbasso di una delle più celebri orchestre da camera
del mondo, I Solisti di Mosca di Yuri Bashmet. In questo contesto ha collaborato con alcuni
dei massimi musicisti contemporanei come Gidon Kremer, Sviatoslav Richter, Mstislav
Rostropovich, Barbara Hendricks, James Galway, Lynn Harrell, Thomas Quasthoff, Vladimir
Spivakov, Maxim Vengerov, Shlomo Mintz, Sarah Chang, Mario Brunello, Uto Ughi, Kim
Kashkashian - solo per citarne alcuni. Si è esibito nelle più importanti sale da concerto del
mondo - Carnegie Hall di New York, Suntory Hall di Tokyo, Concertgebouw di Amsterdam,
Musikverein di Vienna, Salle Pleyel di Parigi, Royal Albert Hall di Londra, Palacio de Bellas
Artes nel Messico, Sydney Opera House, Palais des Beaux Arts di Bruxelles, Accademia di
Santa Cecilia a Roma, Megaron di Atene, Gewandhaus di Lipsia e in grandi festival come
Bath Music Festival (Gran Bretagna), Omaggio a Roma (Italia), Casals Festival (Puerto Rico),
Festival di Perth (Australia), Prestige de la Musique (Francia), Kuhmo Chamber Music Festival
(Finlandia), Hong Kong Festival of the Arts e molti altri.
Mauro Beggio - batteria
Nel 1986, durante il seminario “Siena Jazz”, è stato notato da Enrico Rava con il quale ha
iniziato la carriera professionistica nel 1987. Nello stesso anno con l’ “Enrico Rava Quartet”
ha registrato il suo primo disco dal titolo “Animals”.
Dall’inizio della sua carriera ha avuto modo di alternarsi tra formazioni precostituite (Enrico
Rava Quartet, Enrico Pieranunzi Trio, Quartetto di Claudio Fasoli, Gibellini-Tavolazzi-Beggio
Trio, Lydian Sound Orchestra, Antonio Faraò Quartet) e un intensa attività di freelancer
suonando con musicisti italiani e stranieri come: Johnny Griffin, Toots Thielemans, Lee Konitz,
Palle Danielsson, Franco Ambrosetti, Paul Bley (con il quale ha inciso il CD “One Year
After”), Franco D’Andrea, Guido Manusardi, Stefano Bollani e molti altri.
Ha insegnato nei Conservatori di Vicenza, Padova, Mantova, Trieste e Rovigo.
Dal 2013 insegna nei corsi di alta formazione della “Siena Jazz University


Born in Moscow, Russia, in 1972. After many years of a splendid career in classical music, since his moving to Italy in december 2004 dedicates himself exclusively to performing and composing jazz that he has been playing and composing alongside with his classical activities for some years and considers as his true call. In his "adopted home", Italy, collaborates with such important figures of Italian and European jazz scene as Enrico Pieranunzi, Franco Cerri, Glauco Venier, Claudio Fasoli, Giovanni Falzone, Guido Manusardi, Gianni Cazzola, David Boato, Antonio Zambrini, Massimo Manzi and many others. At the same time peforms with some of the important international jazz artists as Klaus Gesing, Franco Ambrosetti, Gwilym Simcock, Asaf Sirkis, Ron Horton, Mike Serin, Will Holshouser, Michael Rosen, Alejandra Martin participating in such festivals like Umbria Jazz (Italy), Porsche Jazz (Italy), Iseo Jazz (Italy), Loulé Jazz Festival (Portugal), Boheme Jazz (Russia), St.Petersburg Jazz Spring (Russia), Saalfelden Jazz Festival (Austria), Jazz Carnival (Ukraine) - to name a few. While still living in Russia, performed in different concerts and festivals with such noted jazz masters as Paul Bollenback, Eddie Gomez, Miles Griffith, Shawnn Monteiro, Adam Nussbaum, Denise Perrier, Christoph Spendel and many others.
Receiving his Master's Degree in double bass as a soloist, chamber musician and teacher from the Moscow Tchaikovsky Conservatory in 1995, where he also studied composition, in 2002 he became the youngest bass player ever in the history of both USSR and Russia to be awarded the prestigious title of the Honored Artist of Russia by President Putin.
From 1992 till 2004 has been the Principal Bassist with one of the world's most noted chamber orchestras - Moscow Soloists directed by Yuri Bashmet. In this way he collaborated with some of the most famous musicians of the classical scene amongst which are Gidon Kremer, Sviatoslav Richter, Mstislav Rostropovich, Barbara Hendricks, James Galway, Lynn Harrell, Thomas Quasthoff, Vladimir Spivakov, Maxim Vengerov and many others. During his career, has been appearing on the stages of a great many important venues including Carnegie Hall (New York), Suntory Hall (Tokyo), Concertgebouw (Amsterdam), Musikverein (Vienna), Salle Pleyel (Paris), Royal Albert Hall (London), Palacio de Bellas Artes (Mexico City), Sydney Opera House, Palais des Beaux Arts (Brussels), Accademia di Santa Cecilia (Rome), Megaro (Athens), Gewandhaus (Leipzig) and in such festivals as Bath Music Festival (England), Omaggio a Roma (Italy), Casals Festival (Puerto Rico), Festival di Perth (Australia), Prestige de la Musique (France), Kuhmo Chamber Music Festival (Finland), Hong Kong Festival of the Arts.
Has also collaborated with such orchestras as l'Orchestra Filarmonica del Teatro alla Scala and l'Orchestra Filarmonica Toscanini.
Yuri Goloubev has written a number of jazz and chamber music works as well as transriptions and arrangements, some of them are published in Russia, Germany and United States and recorded over 30 albums, including 3 CDs as a leader and composer ("Rendering", 1996, "Toremar Island", 2001, "The Bridge", 2003). Gave diverse master classes in The United States, England, Ireland and Italy. In 2000 a well-known magazine "Harper's Bazaar" placed a feature article on Yuri Goloubev.
 
   


Related products
  Fade out: doublebass
Floatin'in: doublebass
Il passo del gatto: double bass
Il valzer di Sofia: doublebass
Play: doublebass
Privat tales: double bass
Steppin'out: doublebass
Still chime: doublebass
Unquiet serenade : double bass
Wonderland: doublebass
 
     
   
Web development Dataexpert Art direction: Marina Barbensi ©2011 Abeat records
P.IVA 02453100121 - Via Pasubio, 6 - 21058 Solbaite Olona VA - Tel. +39 0331 376380